Il monastero di Strahov

Questo angolo tranquillo di Praga, da centinaia di anni offre riflessione e meditazione ai viandanti

 

Il Monastero di Strahov, Strahovsky Klaster, ha iniziato il suo lungo cammino attraverso la storia con la sua istituzione ad opera dei Premonstratensi, un ordine religioso di canonici fondato nel 1120 da San Norberto. Attorno all’anno 1182 fu costruito un monastero romanico in pietra, su resti storici precedenti. La vita dei monaci fu turbata da un incendio nel 1258, quando la chiesa fu quasi completamente distrutta. Seguirono una ricostruzione in stile gotico e successivi ritocchi barocchi aggiunti durante l’inizio del 18mo secolo. Nel corso della sua storia, l’abbazia fu anche saccheggiata prima dagli Hussiti e, durante la guerra dei trent’anni, da un reggimento dell’esercito svedese. Un altro duro colpo fu inferto dal bombardamento dei locali della chiesa operato dai francesi nel 1742. Dopo il regime comunista, l’abbazia è stata restituita ai Premonstratensi nel 1989.

Il monastero di Strahov è un posto bellissimo da visitare, con il suo interessante e prezioso museo e una biblioteca famosa in tutto il mondo, dotata di un numero incredibile di volumi rari. Intorno al monastero si stende un vasto giardino, da cui inizia un sentiero panoramico che offre una magnifica vista di Praga su entrambe le rive della Moldava.

Il monastero di Strahov

Leave a Reply


Per favore completa il controllo antispam,
poi clicca sul bottone "Submit Comment".