Cose da fare a Praga

Bella come Parigi ma più economica e meno faticosa da visitare. Perchè Praga si gira a piedi, e a ogni angolo c’è qualcosa da scoprire

 

Dalle tortuose stradine della Città Vecchia allo splendido complesso del Castello; dall’affollato Ponte Carlo ai giardini silenziosi di Mala Strana, il quartiere piccolo; dall’antico ghetto ebraico agli stupefacenti edifici di architetti contemporanei.
Praga è una città per tutte le stagioni e adatta a tutte le tasche.

Ecco una breve lista di cose divertenti da fare a Praga.

– Il cambio della guardia al Castello di Praga, che ha luogo ogni giorno alle 12. Spettacolare, e gratuito. 😉

– Da aprile a ottobre, una escursione in battello sulla Moldava. Crociere di un’ora sono proposte dalle compagnie Pps e Prague-Venice.

– Un giretto in piazza Tyn, per rilassarsi visitando questo spazio intimo e tranquillo. Ci si arriva da Staromestské Namesti, infilandosi in un vicolo alla sinistra della chiesa della Vergine Maria.

– Una visita alla cattedrale di San Vito. Va vista anche solo per ammirare le vetrate e l’impressionante rosone.

– Una passeggiata nel curioso Vicolo d’Oro, una stretta stradina di case in miniatura.

Praga

Shopping a Praga

Gli indirizzi per gli acquisti giusti: i consigli di TuttoPraga.it su dove e come fare shopping a Praga

 

Praga regala grandi soddisfazioni in materia di shopping. Tutto il centro è lastricato di negozi, centri commerciali e vetrine di grandi marchi: Parizska trida, per esempio, è una sfilata di boutique griffate. La più densa concentrazione di negozi si registra però lungo Narodni trida, 28.RijnaNa Příkopech e intorno alla lunga spianata di piazza Venceslao.

Se, tra le tante cose da fare a Praga, ti venisse anche voglia di portare a casa qualcosa di veramente speciale, cerca l’artigianato ceco: raggiunge vette di eccellenza, sia per la tecnica che per il design, nei cristalli, nelle ceramiche e nella lavorazione del granato. C’è chi farebbe di tutto per possedere un cristallo di Boemia firmato da Borek Sipek.

Modernista
Konviktska 5
Concediti una giornata di shopping d’epoca passando da Modernista, che ha mobili d’alto livello in stile funzionalista. Si trova verso Ponte Carlo, e vale davvero una visita.

Granat
Dlouha 28-30
Il miglior indirizzo a Praga per i gioielli antichi.

Arzenal
Valentinska II
+42 02 24817479
L’Arzenal è un indirizzo e due luoghi: da una parte gli arredi, i vetri, i gioielli, gli oggetti per la tavola, dall’altra la cucina, un ristorante di contamizione Thai che offre piatti ideati e composti graficamente da Borek Sipek. All’Arzenal si può comprare tutto ciò che è al suo interno, non ponendo limiti ai desideri del Cliente.

Praga

Le zone principali per lo shopping a Praga si trovano nella Città Nuova: a Václavské Námesti (Piazza Venceslao) e nella zona pedonale immediatamente sottostante di Na Příkopech. Ci sono grandi negozi e catene quali H&M, Zara e Marks & Spencers, e grandi centri commerciali.

Le attività comerciali e i negozi sono aperti dal lunedì al venerdì dalle 9:00 alle 18:00-19:00. E tutti i sabato dalle 9:00 alle 12:00. La maggior parte dei negozi chiude la domenica. Nelle zone turistiche gli orari di apertura dei negozi sono prolungati.

La piazza della Città Vecchia

Il vero cuore della città, che batte in una delle piazze più belle
d’Europa

 

Dal X secolo l’anima di Praga risiede nella piazza della Città Vecchia, Staroměstské Náměsti.

Il cuore di Praga è uno splendido scenario a pianta irregolare su cui si affacciano palazzi gotici, barocchi e rococò con bellissime facciate dipinte e decorate.
La piazza è anche il principale punto di passaggio dei turisti, tanto che per godersela come merita vale la pena di alzarsi all’alba. Senz’altro una delle emozioni da non perdere a Praga.

L’edificio più attraente è il Vecchio Municipio, fondato nel 1338 ma più volte ricostruito nei secoli fino ad assumere l’aspetto di un mosaico di case. Al di sopra svetta la torre gotica con l’Orologio Astronomico, una meraviglia dell’ingegneria medievale (1490): allo scoccare di ogni ora la gente si raccoglie sotto il quadrante per ammirare la danza delle statue meccaniche.

Al centro della piazza campeggia il grande monumento che ricorda il teologo riformatore Jan Hus, che, in nome della verità, si oppose al decadimento dei costumi della chiesa avignonese. Per i praghesi ancora rappresenta il simbolo dell’indipendenza e della libertà di pensiero.

La piazza della Città Vecchia a Praga

Il Castello di Praga

Arrampicato in cima al colle Mala Strana, Il Castello di Praga, il più grande del mondo, è una visita obbligata

 

All’interno delle sue mura racchiude una piccola città, con palazzi, chiese, conventi, giardini, torri e piazze. La mole monolitica e compatta del Castello si scorge da tutta la città.

Fin dal primo intervento, nel 1918, la ristrutturazione del Castello di Praga è stata affidata a esponenti di rilievo del mondo dell’architettura. Tradizione e innovazione, eleganza e variazione hanno rappresentato il filo conduttore di ogni trasformazione.

Il Castello, con la sua città nella città, arroccato sullla Moldava in posizione dominante rispetto al Ponte Carlo e al resto di Praga, custodisce dentro le sue mura la storia ceca, le invasioni, le rivoluzioni, l’arte e la cultura.

Fondato dal principe Borivoj nel IX secolo, già nel 1320 al nucleo originario si era aggiunto Hradcany, il borgo del Castello. Il complesso, negli anni, col succedersi e l’alternarsi del potere politico è stato più volte ricostruito e ampliato fino alla conformazione odierna.
Vi si può ammirare la cattedrale gotica di San Vito, una delle più grandi chiese d’Europa, per la cui costruzione furono impiegati più di 600 anni, ma non solo. C’è anche la Chiesa di Santa Croce, e la Galleria d’Arte con i suoi preziosi dipinti rinascimentali e barocchi.
Non dimenticare di ammirare le torri, le sale del Palazzo Reale, i vicoli caratteristici e i rinomati cortili del Settecento.

Castello di Praga

Ma il Castello non è l’unico di Praga: percorrendo la sponda opposta del fiume verso sud si incontra Vysehrad, luogo sacro per la mitologica ceca.
Narra la leggenda che qui, nel VII secolo, sorse la prima roccaforte della città: del castello vero e proprio non resta molto, Vysehrad oggi è un parco rilassante, ideale per prendersi una pausa lontano dall’affollamento del centro di Praga.

Il Ponte Carlo

Il punto di arrivo del più classico degli itinerari a Praga

 

Costruito nel XIV secolo da Carlo IV, rimase fino al XIX secolo l’unico ponte di collegamento tra le due parti della città di Praga.

Si parte da Staromestské Namesti, e attraverso Malé Namesti si arriva al celebre Ponte Carlo, il simbolo della città che corre sulla Moldava per 520 metri scanditi da una miriade di statue.

Il ponte conduce nel quartiere di Mala Strana, ai piedi del Castello di Praga. Sotto le ultime arcate del Ponte Carlo si distende l’Isola di Kampa, la piccola Venezia, uno degli angoli più incantevoli di Praga.

In questo punto, tra le statue nere di santi, si gode di uno dei panorami più belli del mondo. Nell’ubriacatura della vista dal ponte, insieme gotico e barocco – guglie, frontoni, cupole, torri, statue – la tranquilla Isola di Kampa e il suo vecchio mulino.

Il Ponte Carlo a Praga

Mentre attraversi il Ponte Carlo, cerca di memorizzare i nomi dei 30 Santi le cui statue si ergono a sentinelle del luogo.

Il quartiere Josefov

L’antico ghetto ebraico è ora la zona più di tendenza a Praga

 

Percorrendo Parizska trida, si penetra dentro lo Josefov, il quartiere ebraico che di notte sprofonda nel silenzio acquistando uno charme unico, ma che è anche diventato un luogo di tendenza, che ospita i migliori locali e ristoranti a Praga.

Nello Josefov si trovano le sinagoghe, scampate alla devastazione nazista: da vedere la Sinagoga Spagnola, che stupisce per la ricchezza degli interni, e quella Vecchio-Nuova (1270), la più antica d’Europa. Qui predicava il Rabbino Löw, creatore del Golem, la figura in argilla che si diceva dovesse proteggere la popolazione ebraica di Praga dalla persecuzione.

La visita più emozionante e dolorosa è senz’altro quella della Sinagoga Pinkas, un memoriale dei 77297 ebrei boemi e moldavi uccisi dal nazismo: sulle pareti sono scritti i loro nomi, uno per uno.

Il vecchio cimitero ebraico di Josefov a Praga

Sicuramente da non perdere a Josefov, è anche il misterioso Vecchio Cimitero Ebraico, con le tombe secolari affastellate l’una sull’altra.

Il Golem di Praga

Fra le leggende praghesi la più affascinante è senz’altro quella del Golem, gigantesco mostro d’argilla reso vivo dal rabbino Low

 

In questa storia si intrecciano realtà storica e fantasia popolare: il rabbino, infatti, è realmente vissuto ed è stato sia capo della comunità ebraica alla fine del ‘500, sia uomo rinascimentale, la cui cultura abbracciava campi diversi, dalle sacre scritture all’astronomia.

La leggenda racconta che Low plasmò dal fango della Moldava la gigantesca creatura e le diede vita attraverso la parola magica Ermet – verità – perchè difendesse la comunità ebraica dal pericolo di una persecuzione; una volta eseguito il compito sarebbe tornata statua attraverso la parola Met – morte -.
Il Golem però, divenne sempre più autonomo e potente e, innamoratosi di una donna, seminò la distruzione nel quartiere Josefov, l’anticho ghetto ebraico di Praga.

Golem

La casa di Mozart a Praga

Mozart visse a lungo a Praga negli ultimi 5 anni della sua vita

 

Nel grazioso teatro degli Stati Generali a Praga fu eseguita la “prima” del Don Giovanni, quasi una “prova generale” dell’opera che sarebbe poi stata rappresentata a Vienna davanti all’imperatore.

Per l’incoronazione dell’imperatore Leopoldo II a Praga, Mozart scrisse La Clemenza di Tito, ma la malattia che lo avrebbe condotto due mesi dopo alla morte gli impedì di assistere all’esecuzione.

Praga

La Praga di Franz Kafka

“Sintesi di sogno, ironia e razionale lucidità”, così Max Brod definì l’opera di Franz Kafka e ce la fece conoscere

 

Lo scrittore praghese, non soddisfatto delle proprie opere, aveva chiesto all’amico Brod di distruggerle alla sua morte. Ma questi non mantenne la parola data e oggi possiamo leggere racconti come La Metamorfosi o romanzi come Il Processo e Il Castello.

Secondo Ripellino, “ancor oggi, ogni notte, alle cinque, Franz Kafka ritorna a Via Celetna, a casa sua, con bombetta, vestito di nero”.

Quando visiterai il Vicolo d’Oro a Praga, presta attenzione all’azzurra, piccolissima, casa. E’ di Franz Kafka.

Nell’antico ghetto ebraico, il quartiere Josefov, un singolare monumento rende omaggio allo scrittore. La statua rappresenta, con tratti essenziali, un abito da impiegato, vuoto e rigido, sulle cui spalle siede un ritratto dello scrittore. L’immagine risulta realistica e metafisica al tempo stesso, così come l’opera di Kafka.

Monumento a Franz Kafka a Praga

Franz Kafka un secolo fa scrisse di Praga: “questa piccola madre ha gli artigli molto affilati”. Ed è proprio vero. Chiunque sia stato rapito almeno una volta dalle stradine pavimentate con ciottoli e dai passaggi gotici, ed ha visto la luna nascosta tra le torri e le guglie della più bella capitale europea, di sicuro vi farà ritorno.

Ripellino e Praga Magica

Praga Magica
Angelo Maria Ripellino

 

Il grande slavista siciliano ha fatto conoscere al pubblico italiano la letteratura contemporanea russa e ceca, sia attraverso le traduzioni di autori quali Pasternak, Majakovskij, Hasek, e Hrabal, sia attraverso il suo libro più noto Praga Magica.

Praga Magica è una sorta di saggio lirico nel quale l’autore mostra la magia della città, naturalmente, ma anche il “suo umore da forca“, “la musica dell’architettura barocca” e “la scorrucciata rigidità da quaresima“, le tenebre del Golem e l’alchimia della Viuzza d’Oro.

Praga Magica è un testo dal quale emerge “una città di miracoli creata per la poesia“.

Praga Magica è ideale da leggere prima, o dopo, un viaggio a Praga.

Praga

Cina

ChinaItaly.info è il sito in italiano sulla Cina più visitato in Italia

 

ChinaItaly.info è un sito interamente dedicato alla Cina. Informazioni, approfondimenti sulle destinazioni e sulla cultura cinese, per invitarti alla scoperta di questo paese vasto e affascinante, dove il magnifico splendore dell’antica civiltà imperiale si fonde con le moderne testimonianze di uno straordinario progresso economico.
Anche il blog del sito è pieno di spunti quotidiani, curiosità e novità sul mitico Impero di mezzo.
Un sito da visitare se sei in procinto di recarti in Cina per vacanza o per lavoro, o anche solo se vuoi emozionarti e viaggiare in Cina con… la fantasia.

www.ChinaItaly.info

Stati Uniti

UsaItaly.info è la guida in italiano sugli Stati Uniti più utile per prenotare il viaggio online

 

UsaItaly.info è un sito dedicato interamente agli Stati Uniti. Visitandolo è possibile aggiornarsi sulle ultime offerte in corso sui voli dall’Italia per gli USA, le promozioni in corso e le offerte online per prenotare hotel negli Stati Uniti, informazioni sul noleggio auto negli States ecc ecc.
Insomma, un sito utilissimo per chi sta programmando un viaggio nei mitici Stati Uniti!
Buon viaggio negli States con UsaItaly.info!

www.UsaItaly.info

Guide di viaggio

TripVinz.com vive per viaggiare, e viaggia per vivere

 

TripVinz.com scrive dei suoi viaggi per il mondo, nel suo sito www.TripVinz.com.
Guide di viaggio molto interessanti e utili: centinaia di guide di prima mano, per destinazioni in decine di paesi del mondo. Sicuramente un sito da visitare.
Leggi le Guide di viaggio di TripVinz.com.

www.TripVinz.com

Scommesse sportive online

Mr Bet ti aiuta a scegliere il bookmaker per scommettere online

 

Mr Bet è l’esperto italiano di scommesse. Sul suo sito www.MrBet.it ti invita a leggere la Guida ai bookmakers italiani, la Guida ai bookmakers inglesi, e la Guida alle scommesse online. Potrai così scommettere online sugli eventi sportivi più avvincenti, puntare sulla tua squadra del cuore o appassionarti alle scommesse live.

www.MrBet.it

Mister Banca

Mister Banca ti aiuta a scegliere il conto corrente, la carta di credito, il prestito, il mutuo

Mister Banca è l’esperto italiano di banca. Sul suo sito www.MrBanca.com ti propone schede e recensioni sui conti correnti, le carte di credito, i prestiti e i mutui da sceglire per non farsi spennare.

www.MrBanca.com